ORNELLA MUTI – FESTIVAL DI SANREMO 2022

Il settantaduesimo Festival di Sanremo si svolgerà al Teatro Ariston di Sanremo dal 1º al 5 febbraio 2022 con la conduzione, per il terzo anno consecutivo, di Amadeus, il quale sarà anche il direttore artistico; nel corso delle serate sarà affiancato da cinque co-conduttrici:

Ornella Muti nella prima serata, Lorena Cesarini nella seconda serata, Drusilla Foer nella terza serata, Maria Chiara Giannetta nella quarta serata e Sabrina Ferilli nella serata finale.

La regia e la fotografia sono state affidate rispettivamente a Stefano Vicario e a Mario Catapano mentre la scenografia è stata curata da Gaetano e Maria Chiara Castelli, come avvenuto anche nella precedente edizione del festival.

Come già accaduto nell’edizione 2019, 25 artisti vi parteciperanno con altrettanti brani tutti in gara in un’unica sezione: 22 partecipanti saranno artisti di chiara fama, mentre gli altri saranno i primi tre classificati di Sanremo Giovani 2021. Questi ultimi presentano un brano inedito diverso da quello con il quale hanno vinto la suddetta competizione.

Oggi inizia il viaggio di Fenomenologia in questo meraviglioso mondo della canzone italiana attraverso il modus operandi ormai consueto ricco di aneddoti e curiosità mai banali!

Continuiamo con la co-conduttrice della prima serata

Ornella Muti

(9 marzo 1955, Roma)

“In un regista ho bisogno di trovare qualcuno che mi rassicuri e che sia capace di stimolarmi, trovando in me e nella mia recitazione qualcosa che io stessa ignoro.”

Tutti noi conosciamo la bellissima attrice romana Ornella Muti ma pochi sanno che il suo nome di battesimo è diverso, si chiama infatti Francesca Romana Rivelli. La Muti è una figlia d’arte se così si può dire poiché il padre era un giornalista di origine napoletana mentre la madre una scultrice ucraina.

A guidare nel mondo dello spettacolo quella che sarebbe divenuta una delle attrici più rappresentative dell’Italia è la sorella maggiore Claudia con la quale interpreta alcuni fotoromanzi! Il debutto nel cinema e nella televisione quando arriva è spettacolare e fulminante diventa la protagonista del film La Moglie più Bella e da lì l’ascesa è continua tanto che interpreta oltre 70 film in carriera non solo in Italia ma anche all’estero.

Negli anni Settanta Ornella Muti è bellissima e incarna le fantasie di uomini e donne di tutta Italia anche grazie alla grandissima qualità dei suoi film, tra i quali il più popolare è, forse, Romanzo Popolare di Mario Monicelli dove interpreta la bellissima e infedele moglie di Ugo Tognazzi. Mentre girava questo film Ornella Muti è incinta della sua prima figlia Naike Rivelli di cui l’attrice si è sempre rifiutata di rivelare chi è il padre.

Vediamo alcuni dei suoi più grandi successi televisivi, in Primo Amore e la Stanza del Vescovo recita di nuovo con Ugo Tognazzi, mentre in Come Una Rosa al Naso recita con Vittorio Gassman e se ciò non bastasse si trova anche al fianco di un Gerard Depardieu giovane e all’apice del successo in L’Ultima Donna; nel 1978 arriva il successo internazionale con il film I Nuovi Mostri candidato agli Oscar. La sua fame e la sua bellezza sono tali che ispira anche le fattezze della vampira Sukia, protagonista di un popolare fumetto erotico degli anni Settanta e Ottanta.

“Nel cuore mi sono rimasti due maestri: Monicelli e Ferreri. Mario era cinico, sbrigativo, esile nel fisico e secco nella parola. Poche discussioni, idee chiare, decisionismo, coerenza. Se era sì, era sì. Se era no, no. Gli hanno detto: “Sei malato” e lui: “Benissimo, mi butto dalla finestra”. Marco invece era temuto, dissacrante, ingestibile.”

In pochi anni collezionerà anche un David di Donatello e si legherà sentimentalmente con il primo marito Alessio Orano e dopo una breve parentesi internazionale dove recita nel film Flash Gordon con colonna sonora dei Queen decide di dedicarsi alle commedie italiane, proprio recitando in queste commedie anche al fianco di Adriano Celentano ha un flirt con il cantante e commette con lui l’unica infedeltà della sua vita matrimoniale con Federico Facchinetti sposato nel 1988; nel 1994 viene eletta come donna più bella del mondo dalla rivista USA Class.

Ornella Muti continua una carriera fatta di grandissimi film e momenti di riposo arrivando nel 1987 anche a vincere un Nastro d’Argento per il film di Claudio Verdone Io e Mia Sorella e alternando poi negli anni Novanta e Duemila grandi film d’autore a successi commerciali.

Nel 2012 recita con Woody Allen in To Rome with Love e nel 2022 sarà una delle co-conduttrici di Sanremo al fianco di Amadeus.

“Sono sempre stata considerata un simbolo sessuale e se vogliamo parlarne onestamente, il dato mi ha strapenalizzato. Essere descritta per anni come una bomba sexy delle conseguenze le ha lasciate.”

© copyright 2022 – tutti i diritti sono riservati.