Cart 0

Momenti

lentezza Continua a leggere...

LA LENTEZZA

Sapevi che la lentezza è una qualità sofisticata del nostro cervello? Il pensiero rapido è legato alla sopravvivenza, il pensiero lento è legato a tutto ciò che richiede una presa di coscienza. Il retaggio consumistico ci ha portato a idolatrare la velocità forse perché è meglio che l’essere umano, ridotto a consumatore, tenga spenta la sua coscienza il più possibile.

Continua a leggere
la bellezza Continua a leggere...

IL DISPIEGARSI DELLA BELLEZZA IN SEVERINO E HEIDEGGER

LA BELLEZZA Parlare di bellezza è sempre estremamente complesso, ed è evidente come tutti coloro che nel corso dei tempi abbiano voluto tentarne una definizione si siano trovati al cospetto di un qualcosa di ‘indefinito’ e indefinibile. “Al di là del nichilismo cinico: sapere di essere già da sempre salvi, nella bellezza”. E rileviamo come l’estetica moderna stessa abbia certamente contribuito a diffondere questa convinzione, secondo cui appunto il suo contenuto sia un qualcosa di…

Continua a leggere
quartieri di New York Continua a leggere...

I QUARTIERI DI NEW YORK

New York e Manhattan: tutte le curiosità dietro ai quartieri della Grande Mela “New York era un luogo inesauribile, un labirinto di passi senza fine: e per quanto la esplorasse, arrivando a conoscerne a fondo strade e quartieri, la città lo lasciava sempre con la sensazione di essersi perduto.” (cit. Paul Auster) New York è una delle città più interessanti e curiose del mondo, al fascino irresistibile di questa straordinaria città

Continua a leggere
asino Continua a leggere...

L’ASINO CADUTO NEL POZZO

Una metafora di vita che racconta e spiega come diventare più forti. Si narra che un bel giorno di primavera, l’asino di un contadino cadde in un pozzo che non aveva ovviamente notato. L’animale piangeva in modo struggente e pietoso per ore e ora mentre il contadino cercava una soluzione per tirarlo fuori. Decise, così, di lasciar perdere poichè ogni sforzo sembrava vano e per di più l’animale era vecchio e il pozzo era comunque…

Continua a leggere

Iscriviti alla newsletter

    Ho letto e capisco la Politica sulla privacy e sui cookies e accetto di ricevere comunicazioni commerciali personalizzate di Fenomenologia della lingua italiana.