DRUSILLA FOER – FESTIVAL DI SANREMO 2022

Il settantaduesimo Festival di Sanremo si svolgerà al Teatro Ariston di Sanremo dal 1º al 5 febbraio 2022 con la conduzione, per il terzo anno consecutivo, di Amadeus, il quale sarà anche il direttore artistico; nel corso delle serate sarà affiancato da cinque co-conduttrici:

Ornella Muti nella prima serata, Lorena Cesarini nella seconda serata, Drusilla Foer nella terza serata, Maria Chiara Giannetta nella quarta serata e Sabrina Ferilli nella serata finale.

La regia e la fotografia sono state affidate rispettivamente a Stefano Vicario e a Mario Catapano mentre la scenografia è stata curata da Gaetano e Maria Chiara Castelli, come avvenuto anche nella precedente edizione del festival.

Come già accaduto nell’edizione 2019, 25 artisti vi parteciperanno con altrettanti brani tutti in gara in un’unica sezione: 22 partecipanti saranno artisti di chiara fama, mentre gli altri saranno i primi tre classificati di Sanremo Giovani 2021. Questi ultimi presentano un brano inedito diverso da quello con il quale hanno vinto la suddetta competizione.

Oggi inizia il viaggio di Fenomenologia in questo meraviglioso mondo della canzone italiana attraverso il modus operandi ormai consueto ricco di aneddoti e curiosità mai banali!

Continuiamo con la co-conduttrice della terza serata

Drusilla Foer

(Siena, 23 luglio 1945)

“Quando ho scoperto un personaggio così chiaro, così libero, ho pensato che tutti dovessero conoscerla e ho spinto la signora a farsi visibile.”

Drusilla Foer è nata a Siena il 23 luglio 1945 e benché non ami parlare della sua età è orgogliosa di dire di essere del segno del Leone. Dato il suo successo non stupisce affatto che sia stata scelta come co-conduttrice per il prossimo Sanremo 2022 dove ha sbaragliato una concorrenza notevole entrando nella rosa delle 5 donne che accompagneranno il conduttore Amadeus lungo il percorso dello show canoro. È la prima volta che Sanremo ospita una conduttrice “en-travesti” e questo ha suscitato tantissima curiosità su questa figura, scopriamola insieme, Drusilla Foer è una donna, una elegante protagonista della Firenze nobile e colta. Nello stesso tempo è un personaggio di fantasia creato dalla fervida mente di Gianluca Gori, attore e fotografo fiorentino nato nel 1967.

L’attore forte di un grandissimo talento ma con una carriera che stentava a decollare ha modellato il suo successo internazionale proprio sul personaggio di Drusilla Foer costruendo questa nobildonna in maniera precisa e maniaca. La Foer è diventata famosa al grande pubblico per le sue apparizioni televisive e social durante la pandemia e il suo successo è stato inarrestabile.

Vediamo quello che sappiamo di questa nobildonna libera da pregiudizi e davvero famosissima: Drusilla Foer vive in Italia, in Toscana per la precisione, qui è dove è nata ma è cresciuta a Cuba dove il padre faceva il diplomatico; eppure, ha esperienze anche all’estero avendo viaggiato in tutto il mondo.

Ha vissuto a New York dove ha gestito un negozio di vestiti vintage con grande successo. Nata in una famiglia molto benestante ha ripudiato da subito la facciata borghese per sentirsi libera e anticonformista, ha avuto due sorelle morte in un incidente aereo ed è la zia di due splendidi nipotini nati dal matrimonio di suo fratello Gherardo.

La Foer vanta amicizie davvero importanti: la sua prima e più vera amica è infatti Tina Turner con la quale era solita girare in moto lungo le soleggiate strade americane. Ma non solo la nobildonna ha conosciuto Andy Warhol, Karl Lagerfeld e perfino Gandhi nei suoi viaggi.

Proprio la sua fuga americana le è valso il primo marito un texano davvero ricco ma orrendo che ha poi tradito ponendo fine a quello che era un rapporto senza amore. Libera e senza confini mentali Drusilla è tornata in Italia e il suo grande amore lo ha avuto non più giovanissima quando si è sposata con un belga Herve Foer anche lui magnificamente ricco ma marito affettuoso e amato tantissimo.

Herve Foer era anche un nobile discendente dalla famiglia Dufur ed è per questo che alla sua morte Drusilla non solo ne ha mantenuto il cognome, per amore, ma anche tutti i titoli nobiliari.

Drusilla Foer, animatrice del jazz set Toscano e italiano comincia in tarda età ad interessarsi al cinema e alla tv ed è qui che la sua popolarità cresce diventando unica tanto da portarla nel 2012 a partecipare alla pellicola di un regista di culto come Fernan Ozpetek grazie al quale la nobildonna recita in Magnifica presenza; sempre in ambito cinematografico la vedremo protagonista del film italiano Sempre più bello del regista Claudio Norza.

Foer però ha successo anche sul piccolo schermo tanto che partecipa come ospite a Matrix di Piero Chiambretti, a Ciao Maschio, al talent show Strafactor e infine a CR4 – la repubblica delle donne. La Foer è anche scrittrice con Tu non conosci la vergogna. La mia vita eleganzissima e attrice teatrale con Eleganzissima, e Venere nemica.

Gianluca Gori ha dato vita a un incredibile personaggio fatto di spessore e comicità con una biografia ben costruita che gli permette di calcare le scene reali del mondo in modo sicuro e senza problemi, una curiosità davvero interessante riguardo al personaggio è che il nome Drusilla sia stato ispirato a Gori da una notte d’amore su di un battello con lo stesso nome.

“Da una nottata di sesso sfrenato dei miei nonni in America. Erano su un battello che si chiamava Drusilla. Il battello è diventato monumento storico, una sorta di pezzo d’antiquariato. Come me, insomma

Infine, non dobbiamo meravigliarci del successo di questo personaggio perché in Italia abbiamo un altro esempio illustre ovvero la Signora Cordiandoli la parodia e insieme la rappresentazione della casalinga italiana anni Ottanta che spopolò per diverso tempo con passaggi in tv, cinema e teatro.

Quella di Drusilla Foer è stata per sua stessa ammissione:

“Una vita randagia, emozionata e combattuta. Una vita normale. Una caccia al tesoro a cui ho giocato con tutto il coraggio che mi è stato possibile.”

 

© copyright 2022 – tutti i diritti sono riservati.