Cart 0

Modi di dire

chi nnacchi e nnacchi Continua a leggere...

CHI NNICCHI E NNACCHI

Un Modo di dire siciliano dal significato straordinario : “Chi nnicchi e nnacchi”. In dialetto ci sono parole e locuzioni di cui ti scervelli a cercare l’origine ma una volta trovata resti esterrefatto dalla stessa! Questo il caso del detto di oggi che trae la sua origine direttamente dal latino antico: chi nnicchi e nnacchi! Lo studioso ed esperto di lingua dialettale e maestro nell’uso della stessa è il nostro amato scrittore Andrea Camilleri che…

Continua a leggere
In bocca al lupo Continua a leggere...

IN BOCCA AL LUPO!

Un’espressione ambigua : “In bocca al lupo!” Con l’espressione “in bocca al lupo” solitamente si vuole augurare buona fortuna a chi deve accingersi ad una prova difficile: che sia un esame all’università o di Maturità, un colloquio di lavoro, una gara sportiva e quant’altro.

Continua a leggere
Orcio Continua a leggere...

ESSERE COME L’ORCIO DEI POVERI

Un Modo di Dire interessante: “Essere come l’Orcio dei Poveri L’órcio s. m. [lat. ŭrceus] (pl. gli órci, ant. le órcia) è un vaso di terracotta di forma panciuta, completamente lavorato a mano. Gli orci antichi sono tra gli oggetti più rappresentativi nella storia della terracotta. Iniziarono con l’utilizzare gli Etruschi e in seguito anche gli antichi Romani che lo infossavano nel terreno. L’orcio è una sorta di variazione dell’anfora, ma molto più grande e decorato. Vi erano anche…

Continua a leggere
cavacecio Continua a leggere...

TE PORTO A CAVACECIO

Cavacecio “Annamo, viè co’ mme, te porto a cavacecio” (cit. frase tipica dei papà romani). Scoprire i termini dialettali italiani è davvero interessante e lo è soprattutto se parliamo di un dialetto così diffuso e conosciuto come quello romano. Scopriamo oggi il significato del termine cavacecio, un’espressione comune del dialetto di Roma e che viene spesso inserita in frasi dialettali.

Continua a leggere

Iscriviti alla newsletter

    Ho letto e capisco la Politica sulla privacy e sui cookies e accetto di ricevere comunicazioni commerciali personalizzate di Fenomenologia della lingua italiana.