MARIA CHIARA GIANNETTA – FESTIVAL DI SANREMO 2022

Il settantaduesimo Festival di Sanremo si svolgerà al Teatro Ariston di Sanremo dal 1º al 5 febbraio 2022 con la conduzione, per il terzo anno consecutivo, di Amadeus, il quale sarà anche il direttore artistico; nel corso delle serate sarà affiancato da cinque co-conduttrici:

Ornella Muti nella prima serata, Lorena Cesarini nella seconda serata, Drusilla Foer nella terza serata, Maria Chiara Giannetta nella quarta serata e Sabrina Ferilli nella serata finale.

La regia e la fotografia sono state affidate rispettivamente a Stefano Vicario e a Mario Catapano mentre la scenografia è stata curata da Gaetano e Maria Chiara Castelli, come avvenuto anche nella precedente edizione del festival.

Come già accaduto nell’edizione 2019, 25 artisti vi parteciperanno con altrettanti brani tutti in gara in un’unica sezione: 22 partecipanti saranno artisti di chiara fama, mentre gli altri saranno i primi tre classificati di Sanremo Giovani 2021. Questi ultimi presentano un brano inedito diverso da quello con il quale hanno vinto la suddetta competizione.

Oggi inizia il viaggio di Fenomenologia in questo meraviglioso mondo della canzone italiana attraverso il modus operandi ormai consueto ricco di aneddoti e curiosità mai banali!

Continuiamo con la co-conduttrice della quarta serata

Maria Chiara Giannetta

(Foggia, 20 maggio 1982)

“Quando ho ricevuto la chiamata mi sono paralizzata per qualche minuto. Nel mentre cercavo di realizzare cosa mi stessero dicendo. Non me lo aspettavo minimamente”

Maria Chiara Giannetta è giovanissima ma già un volto noto della televisione, ha iniziato infatti a recitare a solo 11 anni in maniera amatoriale, a 14 anni studiava recitazione e teatro al Teatro dei Limoni di Foggia. A soli 19 anni viene ammessa al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.

I primi ruoli a teatro arrivano nel 2011 con Chicago di Roberto Galano, con una replica nel 2017, e nel 2012 con Girotondo di Guglielmo Ferraiola e Il Gatto con gli Stivali di Giuseppe Rascio e I racconti di Silente di Paola Capuano.

Il pubblico televisivo però incomincia a conoscerla nel 2014 quando ottiene una parte nella serie Don Matteo e nel 2016 quando interpreta la miniserie Baciato dal Sole e un episodio della serie L’allieva. Nel frattempo, continuano le sue fortune teatrali che le danno la possibilità di sperimentare e mettersi in gioco. Ottiene poi una parte da protagonista al cinema con La Ragazza del Mondo.

La sua ascesa nel mondo cinematografico è inarrestabile, partecipa con il conduttore Amadeus ad alcune puntate de I soliti Ignoti e ottiene ruoli in Un Passo dal Cielo, Che Dio Ci Aiuti; nel 2018 ottiene un ruolo fisso e da co-protagonista nella serie Don Matteo e ritorna al cinema con ben due film.

Il vero e proprio successo a livello nazionale però lo ha con la serie Blanca dove interpreta la protagonista assoluta e riesce a far notare le sue doti da attrice al 100% tanto da attirate l’attenzione del conduttore di Sanremo che conoscendola già decide di chiamarla a se come una delle madrine della nuova stagione 2022.

“Essere la protagonista permette di fare un lavoro sul personaggio più completo. Blanca è arrivata in modo onesto al cuore delle persone. La sua cecità passa in secondo piano: conta più la sua ironia, la sua forza nel reagire di fronte alle difficoltà.”

Pochi sanno che Maria Chiara Giannetta è anche laureata in Lettere e Filosofia presso l’Università di Foggia e che ha recitato nel videoclip Sembro Matto di Max Pezzali; la co-conduttrice ha poi annunciato pubblicamente che vorrebbe portare all’Ariston un discorso basato sull’inclusività e sulle disabilità un tema che sente fortemente dato che interpreta una profiler della polizia con un problema di cecità.

“Nel mio futuro vedo a mia volta la regia, ci proverò. Sono un po’ in ritardo per farcela entro i trent’anni, ma magari entro i 40…”

© copyright 2022 – tutti i diritti sono riservati.