CANDU INFOLLA SA FIGU, FRUMENTU A MANDIGU

Un bel proverbio contadino che si tramanda da generazioni che, nella stagione delle prime foglie (del fico appunto), si notava l’albero mettere grandi foglie che presagivano l’arrivo della primavera più calda!

“Candu infolla sa figu, frumentu a mandigu” si traduce, più o meno in “quando il fico mette le foglie, usa il lievito con parsimonia” per suggerire a chi fa il pane di ridurre la dose di lievito quando finisce l’inverno e l’aria si scalda con la primavera che anticipa poi l’estate calda.

Il proverbio racconta appunto della parsimonia, dell’importanza di essere accorti nel ridurre la dose di lievito ma può tranquillamente essere compreso con l’impronta che gli antichi davano nel risparmio e nell’utilizzo appunto “parsimonioso” (senza sprechi) di ogni risorsa utile e non. Di auesti tempi può sembrare desueta tale modalità ma a noi piace ricordare tali proverbi per provare a far riflettere in un mondo sempre più veloce!

E tu quale proverbio della tua terra d’origine vuoi approfondire?

 

© copyright 2022 – tutti i diritti sono riservati