I QUARTIERI DI NEW YORK

New York e Manhattan: tutte le curiosità dietro ai quartieri della Grande Mela

“New York era un luogo inesauribile, un labirinto di passi senza fine: e per quanto la esplorasse, arrivando a conoscerne a fondo strade e quartieri, la città lo lasciava sempre con la sensazione di essersi perduto.”
(cit. Paul Auster)

New York è una delle città più interessanti e curiose del mondo, al fascino irresistibile di questa straordinaria città contribuiscono in larga parte i suoi quartieri più famosi.

Se stai progettando un viaggio a Manhattan o se semplicemente vuoi scoprire tutte le curiosità dietro una delle città più popolose e visitate al mondo questo è il luogo giusto per te! Andiamo insieme a scoprirne tutte le particolarità.

Chinatown

La Chinatown di New York è tra le più famose al mondo. Qui si riuniscono la maggior parte dei residenti asiatici della città. Qui vivevano i cinesi e gli orientali arrivati negli USA come manodopera a basso costo per le industrie del tabacco e dei tessuti, per la costruzione della ferrovia e per lavorare nelle miniere d’oro.

Il quartiere nacque all’inizio per difendersi dal razzismo e ricercare di trovare il calore di casa edificando pian piano un luogo molto unito che da sempre è identificato come un luogo dove non sempre le leggi vengono rispettate.

Ad oggi Chinatown è uno dei luoghi dove si possono trovare alcune delle imitazioni di marchi famosi meglio fatte. Qui si trova uno dei tempi buddisti più famosi al mondo con un Buddha alto oltre cinque metri e fatto interamente d’oro.

TriBeCa

Nel tempo questo è diventato il quartiere più alla moda di New York, quello che è curioso e che nacque come luogo alternativo a SoHo. Quando SoHo divenne troppo caro e alla moda tante persone si rifugiarono nel Triangle Below Canal (TriBeCa) ovvero nella zona sotto Canal Street.

Questo quartiere è divenuto famoso grazie a Robert De Niro che con la sua influenza creo il TriBeCa Film Festival, divenuto uno dei festival cinematografici più interessanti e famosi del mondo.

Qui vivono tantissimi artisti e attori come Scarlet Johanson, Leonardo di Caprio e lo stesso De Niro e ogni giorno le persone visitano il quartiere non solo per i suoi locali alla moda e le sue boutique ma anche per poter intercettare i divi più famosi di Hollywood.

“New York aveva tutta l’iridescenza dell’inizio del mondo.” (cit. F. Scott Fitzgerald)

Financial District

Il Financial District è davvero un luogo iconico di Manhattan e di tutti gli USA, qui infatti risiede Wall Street e da sempre è il quartiere dedicato alla finanza globale e nazionale: ecco il perché del suo nome. In questo luogo lavorano i maggiori broker del mondo, si quotano le aziende in borsa e l’economia mondiale prende forma.

Il Financial District è pieno di vita, uno dei luoghi più interessanti dove passare di giorno ma di notte si svuota completamente. Proprio qui all’interno di Wall Street e più precisamente nella Federal Hall George Washington fece il suo giuramento per diventare Presidente degli Stati Uniti nel 1789.

“C’è qualcosa nell’aria di New York che rende il sonno inutile.” (cit. Simone de Beauvoir)

Little Italy

La Little Italy di New York è il quartiere italiano più famoso del mondo non solo negli Stati Uniti e si chiama così proprio perché gli immigrati del Belpaese cercavano un luogo dove riunirsi per proteggersi, prosperare e rivivere l’aria di casa.

Occupa un posto speciale nel cuore di molti americani poiché qui si può provare la vera cucina italiana ed è uno dei luoghi dove crebbero Martin Scorsese e molti dei divi più famosi di oggi ma è anche il luogo di Al Capone e il quartiere dove è ambientato il Padrino.

Davvero caratteristica è la festa di San Gennaro, che a metà settembre dura ben 11 giorni e che è assolutamente da vedere. Per chi si trova a Manhattan non può mancare una visita al primo ristorante italiano mai aperto negli USA la pizzeria Lombardo che si trova proprio a Little Italy.

La via più famosa di questo quartiere è Mulberry Street una delle ultime a resistere alla corrosione dello spazio da parte di Chinatown e dei quartieri limitrofi.

SoHo

SoHo è uno dei quartieri più famosi di Manhattan e durante il XIX secolo era denominata come i cento acri d’inferno poiché come zona industriale era povera, con tantissima criminalità e duro lavoro.

L’origine del nome di questo quartiere è davvero interessante: significa South of Houston Street e furono proprio gli artisti che volevano riprendere in mano questo luogo a dare questo nome così caratteristico al quartiere.

Ci sono riusciti e oggi SoHo è diventato uno dei quartieri più alla moda! Qui vi sono i più famosi loft di New York che hanno creato quell’immaginario molto diffuso di luogo di classe e moda.

Nel 1970, infatti, gli edifici industriali furono riconvertiti in loft e le case acquistate da artisti emergenti a poco prezzo, qui visse anche Burroughs lo scrittore del Pasto Nudo, militante della Beat Generation, che ispirò il rock n roll di Lou Reed, Nirvana e moltissimi altri.

Il quartiere di Soho divenne così alla moda e così rimane anche oggi. Interessante notare come qui nell’era del proibizionismo nacquero tantissimi locali dall’aria rispettabile ma che invece rivendevano alcol e gioco d’azzardo.

Upper East Side e Upper West Side

L’Upper East Side e l’Upper West Side di New York sono alcuni dei quartieri più facoltosi della città.

Sono quartieri molto giovani rispetto agli altri storici ma includono luoghi famosissimi come la 5° strada, Broadway e un’ampia porzione di Central Park.

Qui si racchiudono le migliori scuole private e le nuove generazioni di ricchi, proprio per questo l’Upper East Side è stato il set della serie televisiva Gossip Girl, ambientata proprio tra i giovani più ricchi d’America.

I due quartieri si chiamano così poiché confinano entrambi con l’East River il fiume che li attraversa, sono posti nella parte alta di Manhattan da ciò Upper e sono nella parte Est (East) e Ovest (West) di New York.

“Qui siamo a New York: se ce la fai qui, ce la puoi fare ovunque.” (cit. Jack Nicholson)

© copyright 2022 – tutti i diritti sono riservati.