LE FIGURE DEL PRESEPE – LA ZINGARA 187 views - 6 Dicembre 2021 – Pubblicato in: Lo Sapevi che – Tags:

La ZINGARA

“Oracoli, auspici e sogni sono cose vane, come vaneggia la mente di una donna in doglie. Se non sono inviati dall’Altissimo in una sua visita, non permettere che se ne occupi la tua mente.” (Antico Testamento)

Siamo nel mese di dicembre, si avvicina il Natale e ogni giorno, come detto,  parleremo di una figura simbolica del presepe, riunite insieme tutte queste icone contribuiscono a creare il significato e la magia di questa antica tradizione.Abbiamo già iniziato il nostro viaggio e per continuare oggi parleremo della zingara che riveste un ruolo davvero importante all’interno del presepio, anche se in tantissimi non conoscono la sua curiosa storia. Prima però iniziamo con una spiegazione piena di curiosità sul presepe!

Il presepe

Questa tradizione popolare è composta da diverse leggende, miti che si intrecciano e arrivano fino alla cristianità, il presepe oggi rappresenta un momento di svago con la famiglia ma ha ancora un forte valore simbolico e codificato all’interno di ogni nazione.

Serve a rappresentare, nel modo più fedele possibile, il momento in cui Gesù venne messo al mondo ovvero il momento della natività. Questa storia antichissima viene festeggiata ancora oggi in tutto il mondo. Il termine deriva dal latino praesepium o praesepe che indicava il gregge e la mangiatoia poiché sono gli elementi tipici della natività.

Non è quindi un caso che nel presepe vi siano contadini e pastori ma anche molti altri personaggi famosi come la zingara trasformata in civetta. A mettere in scena per la prima volta la nascita di Cristo e a dare vita alla tradizione del presepe fu San Francesco d’Assisi nel 1233.

In Italia tra i presepi famosi quello napoletano è la tradizione maggiormente consolidata, qui le statuine sono meticolosamente preparate con caratteristiche uniche adatte alla parte che la tradizione ha dato loro.

Scoprire ogni giorno una curiosità sul mondo del presepe è davvero interessante e oggi vedremo la Zingara.

Chi è la zingara?

All’interno del presepe spesso si possono trovare delle figure di donne o meglio della zingara ma che significato ha questo personaggio? Rispondere non è facile perché ne ha diversi così come sono diverse le sue rappresentazioni, vediamole insieme nel dettaglio.

Posta sempre in un luogo lontano dalla caverna dove nacque Gesù questo è un personaggio legato alla cultura medievale quando le profetesse avevano un ruolo principale, la zingara in questione predisse la nascita di Cristo e si illuse di essere lei la vergine destinata ad accoglierlo e per questo venne trasformata in civetta.

Nel momento in cui gli angeli annunciarono la nascita del bambinello e lei si accorse della sua presunzione e accettò la sua sorte. Questa figura di donna, quindi, viene sempre posta nel presepe a simboleggiare il peccato di presunzione come monito a tutti coloro che credono a non cedere ad esso. La zingara inoltre ha anche un altro significato ed è quello della passione di Cristo e la disperazione della Madonna.

Della zingara però esiste anche un’altra versione, quella dove lei tiene in braccio un neonato in questo caso simboleggia la profezia della fuga in Egitto.

Ecco spiegato il simbolismo dietro una figura tipica della tradizione e anche il perché in alcuni presepi è possibile incontrare tutte e due le versioni.

“Zingara. Persona che desidera predire la vostra fortuna ricevendone in cambio una piccola fetta.”

(Ambrose Gwinnett Bierce)

 

© copyright 2021 – tutti i diritti sono riservati.