USA ZOCCU HAI E NON CHIANGIRI CHIDDU CA NON HAI

“Usa zoccu hai e non chiangiri chiddu ca non hai”: la saggezza siciliana e il valore delle piccole cose

Ci sono dei proverbi siciliani che, in poche parole, insegnano davvero tanto: ad esempio l’importanza di sapersi accontentare, e di gioire per le piccole cose che la vita ci regala ogni giorno.

“Usa zoccu hai e non chiangiri chiddu ca non hai”: adopera quello che hai e non piangere per ciò che non possiedi. Questa è una massima che tutti noi dovremmo tener presente nella nostra quotidianità. Significa essere contenti di quello che fa parte della nostra esistenza, senza dare nulla per scontato, e non lamentarci invece di quello che non abbiamo.

Una visione positiva del mondo è necessaria per essere sereni. Ci sono persone che non sono mai felici, perché appena ottengono qualcosa mirano subito a qualcos’altro: una costante tendenza al desiderio, che spesso però si traduce in una continua insoddisfazione. Al contrario, bisognerebbe imparare a concentrarsi su quello che già si ha – il che non vuol dire rinunciare alla crescita e all’ambizione, bensì liberarsi della negatività e cogliere tutti gli aspetti buoni, tutti i doni della vita.

Il detto siciliano “usa zoccu hai e non chiangiri chiddu ca non hai” vale sia per gli oggetti materiali sia per gli affetti, e per qualunque altro ambito. Non dobbiamo pensare che gli altri sono più fortunati di noi, ma che noi stessi lo siamo anche soltanto perché siamo vivi e respiriamo. Non tormentiamoci perché qualcuno ha un lavoro migliore, più amici o una casa più grande: riflettiamo, piuttosto, sul valore di ciò che abbiamo.

Di tanto in tanto, è indispensabile fermarsi e capire che lamentarsi non serve a nulla. Dobbiamo essere propositivi, e non pessimisti: sfruttiamo appieno quello che ci è stato offerto, o che ci siamo guadagnati, per essere felici di giorno in giorno.

© copyright 2022 – tutti i diritti sono riservati.