IN BOCCA AL LUPO!

Un’espressione ambigua : “In bocca al lupo!”

Con l’espressione “in bocca al lupo” solitamente si vuole augurare buona fortuna a chi deve accingersi ad una prova difficile: che sia un esame all’università o di Maturità, un colloquio di lavoro, una gara sportiva e quant’altro.Nel corso degli anni l’espressione ha anche acquisito valore scaramantico e per scongiurare l’eventualità di un avvenimento insidioso, lo si esprime nella forma figurata dell’andare nella bocca del lupo che, metaforicamente parlando significa mettersi nei guai.

Per realizzare grandi cose, non dobbiamo solo agire, ma anche sognare; non solo progettare ma anche credere, il mio in bocca al lupo per il tuo esame. (Anonimo)

Ma da dove deriva l’espressione in bocca al lupo?

Le origini dell’espressione “In bocca al lupo” sono molto incerte ed infatti ancora oggi ne esistono molte interpretazioni.

Secondo una prima interpretazione, l’espressione deriverebbe dal linguaggio dei pastori e allevatori per i quali il lupo consisteva in una minaccia per il loro gregge ed animali d’allevamento.

Un’altra interpretazione invece si aggancia alla storia della nascita di Roma, secondo la quale proprio una lupa salvò i fratelli Romolo e Remo. Quindi in questo caso il lupo o la lupa rappresenta la buona sorte, il salvataggio.

L’origine più attendibile però sembra essere anche quella meno amata dagli animalisti, e cioè quella che fa riferimento al linguaggio dei cacciatori che sopprimevano i lupi perché ritenuti pericolosi per gli umani. In questo caso era quindi sinonimo di buona caccia.

Il successo arriva solo a coloro che credono in se stessi e sono pron ti a vincere. In bocca al lupo. (Anonimo)

Sempre collegata al mondo dei cacciatori è un’altra interpretazione e cioè quella che fa riferimento alla credenza tradizionale che chi andava a cacciare il lupo doveva avvicinarsi molto all’animale, quindi metaforicamente parlando, ci si doveva mettere nella bocca del lupo.

Un’altra interpretazione, in un certo senso storicamente inesatta, ma decisamente più tenera ed amata dagli animalisti: è quella che fa riferimento al gesto della mamma lupa solita a traportare i propri cuccioli in bocca nel caso di pericolo. È quindi un augurio al trovarsi tra le fauci di questo animale ed un modo per auspicare che sia protetto.

Quindi detto questo, tu di quale fazione sei? E soprattutto, come risponderai a questo augurio? Crepi, Evviva il lupo o semplicemente Grazie?

Se continuerai a lavorare sodo, niente potrà fermarti. In bocca al lupo! (Anonimo)

© copyright 2022 – tutti i diritti sono riservati