ROYAL FAMILY : WILLIAM E KATE

William e Kate: principe e principessa del Galles

“Voglio davvero avere il controllo della mia vita. Se non sono d’accordo con quello che qualcuno sta dicendo, o qualcuno mi sta spingendo, allora non lo farò. Se ho torto e loro hanno ragione e le persone me lo dicono, ovviamente cambierò idea. Sono sempre aperto a chi dice che ho torto perché la maggior parte delle volte lo sono. Odio perdere il controllo. È molto importante vedere cosa vuoi fare e provarci.”

William è il nipote della ex regina e il figlio dell’attuale re. Nato a Londa il 21 giugno 1982 è il primo in linea di successione al trono d’Inghilterra. Sua madre è l’indimenticata principessa del Galles Diana Spencer.

Il giovane principe fin dalla più tenera età fu consapevole del rapporto burrascoso dei genitori, li vide divorziare e poi dovette subire la morte prematura della madre durante un incidente automobilistico.

Ha studiato ad Eton e finito il percorso entrò nell’esercito per 10 mesi andando in missione sia in Belize che nel Cile. Nel 2001 si iscrisse all’Università di St. Andrews e la sua immatricolazione fece, per un anno, innalzare le iscrizioni: tantissime donne volevano incontrare il principe.

Dopo la laurea lavorò in banca e poi permanentemente nell’esercito dove fece un’ottima carriera distinguendosi in molte azioni coraggiose.

Proprio nel 2001 conosce Catherine Middleton detta Kate e la loro relazione di fidanzamento dura 8 anni e quando i due si fidanzarono lui volle regalarle un gioiello di famiglia: lo stesso anello di fidanzamento che ebbe Diana nel 1981 dal padre Carlo.

William e Kate

William e Kate

William e Kate

I due si sono sposati il 29 aprile 2011, nello stesso giorno William è stato insignito del titolo di Duca di Cambridge; nel momento in cui il padre è divenuto re ha assunto il titolo di Principe del Galles.

La bella Catherine Middleton, nata nel 1982 a Reading, si è laureata in Storia e Moda, e quando si è sposata ha coronato il sogno di tantissime giovani: lei di umili origini ma con una famiglia che aveva fatto una scalata sociale davvero importante diventando principessa. I suoi genitori erano ex assistenti di volo.

Una curiosità che pochi conoscono è che tra gli antenati di Kate Middleton vi è Sir Thomas Conyers un baronetto legato alla famiglia reale tramite Edoardo IV, tramite Elisabetta Plantageneta ovvero sua figlia illegittima.

La duchessa di Cambridge parla poco, ma quando lo fa sceglie sempre parole molto giuste: su figli, salute mentale, maternità, e sull’amato William.

Eccone alcune:

  • È stato molto romantico. C’era davvero del romanticismo. (2010, commento alla scelta di William di portarla in Kenya per la proposta di fidanzamento)
  • (Parlando dell’anello di fidanzamento) È bellissimo. Spero di tenerlo da conto. È davvero molto speciale. (2010)
  • In questi anni William si è occupato di me, mi ha trattato sempre bene, da fidanzato adorabile quale è. Mi sostiene, nel bene e nel male. (intervista del fidanzamento ufficiale, 2010)
  • No, avevo le foto del tipo della Levi’s sul muro, non le foto di William, mi spiace (ridendo, al giornalista che chiedeva conferma sulle presunte foto di William appese nella sua stanza, 2010)
  • Io e William restiamo sempre colpiti dall’impegno istituzionale della Regina. Penso che farlo da soli dia davvero un senso di solitudine, ma se hai il sostegno di tuo marito, al tuo fianco in quelle occasioni e anche dietro le quinte, è speciale. William e io abbiamo parecchia strada da fare. Ma è bellissimo. (dichiarazione durante il documentario ITV Our Queen at Ninety, 2016)
  • Niente ti prepara davvero all’esperienza chiaramente travolgente di cosa significhi diventare madre: è piena di emozioni complesse, gioia, stanchezza, amore, preoccupazione, tutte insieme. La tua identità cambia da un momento all’altro: passi dal pensare solo a te stessa come individuo, ad essere una madre, prima di tutto. (dichiarazione per la serie Out Of The Blue, 2017)
  • Ero parecchio nervosa per l’incontro con il padre di William, ma è stato davvero accogliente, amichevole, non sarebbe potuta andare meglio per me. (2010, parlando del primo incontro con il principe Carlo)
  • Le conversazioni sono cruciali per il benessere mentale e dovrebbero essere parte della vita di famiglia, ogni giorno. (2017, dichiarazione ufficiale)
  • Sono interessata ai primi anni di vita perché non riguardano solo la felicità dei bambini, ma si tratta proprio della società che potremo diventare sin dal principio. (2020, video del progetto Early Years)
  • Mi piaceva passare del tempo all’aria aperta, e questa cosa mi è rimasta ancora oggi (2020, video del progetto Early Years, in risposta a cosa le piacesse fare da bambina)
  • È il nostro impegno, come genitori e insegnanti, di dare ai bambini lo spazio per costruire la loro forza emotiva, e fornire una base forte al loro futuro. (dichiarazione ufficiale)
  • Ad oggi il miglior look della mia vita è stata una meravigliosa salopette da clown, fatta da mia nonna
  • Gli abbracci sono importanti. Lo dico sempre ai miei figli. (2018)
  • Sono cresciuta fortunata. La mia famiglia era la cosa più importante per me, mi hanno dato un luogo sicuro per crescere e imparare, e so che sono stata molto fortunata per non essermi confrontata con problemi seri da bambina. (2017)
  • Penso che fare i discorsi pubblici sia snervante. (2010)
  • Spero davvero di fare la differenza, anche nel modo più piccolo. (2010, intervista di fidanzamento)
  • “I’m still very much Kate”(“Sono sempre molto Kate” rispose nel 2011 ad una signora, che le chiedeva se preferisse essere chiamata Kate o Catherine)
  • Credo davvero che il grande cambiamento cominci dalle piccole cose. (2021, lancio del Royal Foundation Centre for Early Childhood)
  • A volte è molto solitario, ma molte altre madri passano per le stesse cose per cui passi tu. Bisogna essere abbastanza coraggiosi… Per rivolgersi a quelli intorno a te. (parlando della maternità, 2017)
  • Ogni volta che c’è Wimbledon, penso “Sì, posso farlo pure io, prendo la racchetta”. Non è proprio la stessa cosa. (2017)
  • L’impegno più memorabile per me, mi pare, è stato un giorno interno da sola a Leicester. Ero senza William, quindi ero parecchio preoccupata per la situazione. (2018)
  • Credo che esista una vera arte per fare le passeggiate. (2011)
  • Beh, in realtà penso di essere diventata rosso acceso quando ti ho incontrato, e me la sono filata di corsa, ero molto timida. (2010, intervista di fidanzamento, rispondendo a William sul loro primo incontro)
  • Mi ricordo la prima volta a Sandrigham, a Natale. Ero disperata su cosa regalare alla Regina, pensavo “Oddio, che le regalo?” Poi ho pensato “Le preparo qualcosa”. Sarebbe potuta andare malissimo. Ma ho deciso di preparare il chutney con la ricetta di mia nonna. (2011)
  • Avrei adorato incontrarla, davvero. È una donna di ispirazione cui guardare. (2010, riferendosi a Lady Diana)
  • Lui è fortunato ad uscire con me. (2010, riferendosi a William)
  • Non ero felice all’idea di separarci, ma poi mi resi conto che quel periodo mi aiutò a diventare una persona più forte. In certi momenti riesci a scoprire cose su te stesso che prima non saresti riuscito a scoprire (commentando nel 2010 la separazione temporanea da William, avvenuta 3 anni prima)
  • Tutti insieme, come villaggio, state trasformando le vite dei bambini. (2019, viaggio istituzionale in Pakistan)
  • Ho tanti ricordi di me in giardino, all’aria aperta, durante l’infanzia. Li condivido coni miei figli George e Charlotte, adesso. (2018)
  • I bambini hanno una fibra… Non lo so, sinceramente. Arrivi alla fine della giornata e scrivi la lista di cose che hai fatto quel giorno: montato una tenda, smontata, cucini, prepari le torte, arrivi alla fine della giornata e loro sono stati bene. È incredibile quante cose si possano fare in un giorno, sicuro. (2020, intervista alla BBC)
  • Non dite ai bambini che abbiamo continuato a fare scuola a casa durante le vacanze. Mi sento davvero cattiva. (2020, ridendo, intervista alla BBC)
  • Harry, mi piace parecchio questa nuova barba. (2013, commentando il nuovo look del principe Harry).

© copyright 2022 – tutti i diritti sono riservati