MAHMOOD

Mahmood

(Milano, 12 novembre 1992)

“Non mi ritengo paladino di nulla ma credo che questo episodio abbia spinto tanta gente a pensare che la musica italiana può essere anche questo. Dal prossimo anno il Festival sarà sicuramente diverso, si è creato un movimento, un’apertura della musica verso l’Europa e il mondo. E, come me, hanno contribuito a far questo Achille Lauro e Ghemon. C’è un’ondata di giovani italiani che vuol fare cose belle e soprattutto competitive con il resto del mondo.”

Mahmood, il cui vero nome è Alessandro Mahmoud, è un cantante e rapper davvero famoso in Italia, conosciuto per essere stato il vincitore del Festival di Sanremo durante l’edizione del 2019 con Soldi ed essersi poi classificato secondo all’Eurovision Song Contest del 2019.

Questo artista ha una storia davvero interessante, nasce da madre sarda e padre egiziano ma già da piccolo deve subire un pesante trauma, il padre separatosi dalla madre lascia Mahmood completamente da solo e l’artista il cui legame con la mamma è davvero tanto forte ha commentato spesso di aver sofferto per l’abbandono. È forse per questo che il giovane Alessandro parla fluentemente il sardo ma non l’arabo.

Pochi sanno che il suo nome d’arte è un piccolo gioco di parole tra il suo cognome Mahmoud e l’espressione in inglese My Mood ovvero il mio stato d’animo poiché il cantautore cerca, da sempre, di portare in musica le sue sensazioni, ciò in cui crede e le sue emozioni senza nessun filtro.

“Percepisco tanto l’interesse politico e sociale della mia generazione: ci informiamo molto e io spesso mi interrogo su come trattare la politica nelle canzoni. Il clima è uno dei problemi che sento di più, sto anche lavorando a un progetto legato all’ambiente”

I primi incontri importanti per la carriera lì fa a scuola precisamente al Centro Professionale di Musica di Milano dove incontra Andrea Rodini che non solo gli insegna canto ma diventa il suo primo manager e quelli che saranno poi i membri della band e insieme produttori della sua musica: Marcello Grilli, Francesco Fugazza ed Elia Pastori.

Nel 2012 fa una fugace comparsa alla Sesta edizione di X Factor, nel 2015 partecipa al concorso Area Sanremo e vincendolo partecipa l’anno successivo al Festival di Sanremo 2016 come una delle Nuove Proposte arrivando quarto!

Il successo comincia ad arrivare e nel 1017 duetta con Fabri Fibra nella canzone Luna e nel 2018 con Gue Pequeno ed Elodie scrive infatti per il rapper il brano Sobrio cantato con Elodie e duetta con lui in Doppio Whisky.

Nel 2018 vince il festival canoro di Sanremo nella categoria Giovani. Può quindi dirsi lunga la sua conoscenza con l’Ariston che lo vedrà protagonista, nel 2022 di nuovo, questa volta tra i Big insieme a Blanco.

“Per me MTV è Sacra!”

© copyright 2022 – tutti i diritti sono riservati.