CHITEMMUORT 1.139 views - 20 Luglio 2020 – Pubblicato in: Modi di dire – Tags: , ,

Avrete sentito sicuramente qualche volte, forse anche di più, l’espressione napoletana e campana Chitemmuort.

Ebbene questa parola in dialetto napoletano, così colorita, un tempo era una vera e propria offesa per chi se le sentiva dire.

Chitemmuort: origine e significato della parola in dialetto napoletano.
Si tratta di una parola che è stata utilizzata fin dagli albori della civiltà del popolo napoletano.
Pensate che un termine dal suono molto simile è anche menzionato in alcuni canti indiani del IV secolo d.C., tanto è vero che si pensa sia una divinità pagana.
In effetti, il Chitammuort è l’equivalente del mortacci tua del dialetto romano.
Scomponendola diventa “chi “ta” “muort” e cioè in italiano “Chi ti è morto”.
Nella fusione di queste tre parole, la m di “muort” è stata raddoppiata molto probabilmente per intensificare il concetto che si voleva esprimere.
Praticamente si tratta di un’ imprecazione che richiama gli antenati, insomma i parenti morti della persona a cui è diretta.
Infatti in genere la parola è integrata in questa espressione Mannaggia a chitemmuort, proprio per maledire l’albero genealogico della persona in questione, insomma che sia maledetto tu e tutta la tua razza e chi ti ha generato.
E non è tutto perchè, oltre a ” chitemmuort ” esiste anche ” chitestramuort “, parola più moderna che rende ancora meglio il significato e la rabbia con la quale si dice questa imprecazione.
Poi, questa parola si usa anche per imprecare non necessariamente contro qualcuno, ma anche contro qualcosa, magari semplicemente contro la sfortuna quando una giornata va male.
Ai tempi delle nostre nonne, far uscire dalla bocca un’espressione del genere equivaleva a prendere tante di quelle “mazzate” che non finivano più.
Oggi a Napoli, questo parola si svuotata parecchio di questo significato negativo, almeno così pare.
E’ entrata infatti ormai nel linguaggio corrente e non è più un tabù.
Addirittura c’è chi lo usa come una forma di saluto amichevole.
Quindi non stupitevi se vedete due amici che si salutano così, dicendosi ” chitammuort ” per le strade della città partenopea.