SEMI DI PAPAVERO – LO SAPEVI CHE

Lo sapevi che i semi di papavero hanno molteplici proprietà benefiche per la nostra salute?

I papaveri sono piante erbacee tipiche del bacino Mediterraneo, alte dai 30 ai 100 cm e internamente ricche di lattice.

Solitamente sono neri o bianchi, ma, a differenza di altri semi, il colore non ne cambia in alcun modo le proprietà.

I semi di papavero sono ricchi di manganese, calcio, acido linoleico (Omega 6) e vitamina E, e sono un rimedio naturale contro ansia e stress (hanno un effetto sedativo e calmante sul sistema nervoso). Inoltre, sono molto aromatici e profumati, perché contengono tantissimi oli essenziali, e vengono utilizzati soprattutto per condire e dare un particolare sapore ai piatti. Sono soprattutto usati per arricchire prodotti da forno, e vengono riconosciuti anche come una fonte di grassi e proteine. Anche nell’antichità venivano spesso utilizzati dai Romani, per dare sapore a moltissimi piatti e li consideravano anche dei potenti afrodisiaci, mentre i Galli li spremevano per realizzare l’olio.

BENEFICI

Il contenuto di calcio è salutare per denti e ossa, soprattutto per le donne in menopausa, mentre quello di manganese combatte l’azione dannosa dei radicali liberi (molecole – il prodotto di reazioni chimiche fisiologiche che utilizzano l’ossigeno) e contribuisce a tenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue. Contengono inoltre i fitosteroli che riducono la concentrazione di colesterolo nell’organismo e favoriscono anche il metabolismo, infatti la presenza abbondante di vitamine del gruppo B, aiuta la digestione e la corretta assimilazione dei grassi e delle proteine.
Le fibre vegetali invece contribuiscono a regolarizzare l’attività intestinale.

 

Tipologie di papavero

Le più conosciute sono:

  • il Papaver rhoeas detto anche “rosolaccio” (in Italia): cresce nei campi di graminacee (come le coltivazioni di frumento).
  • il Papaver somniferum detto anche papavero da oppio: solitamente si utilizza il lattice del pericarpo immaturo (capsule), che possiede alte concentrazioni di sostanze stupefacenti utilizzate in farmacologia per la produzione di morfina, di eroina e di oppio.
  • il Papavero californiano o Escolzia: pianta di origini americane che vanta proprietà farmacologiche simili a quelle del papavero da oppio ma meno efficaci, quindi anche meno pericolose.
  • il Papaver setigerum detto anche papavero da semi o papavero da seta: questo viene coltivato per la tipica estrazione oleosa (olio di semi di papavero) utilizzata soprattutto in Europa centro-orientale nel settore dolciario.

 

 

© copyright 2021 – tutti i diritti sono riservati