IL MAGO DI OZ

Eccovi 10 curiosità (folli e allucinanti) su un classico senza tempo: “Il Mago di Oz” (1939)
1. In principio Dorothy doveva essere interpretata da Shirley Temple ma poi venne ingaggiata Judy Garland

che però aveva già 17 anni e per questo girò tutto il film con un corsetto che le appiattiva le forme per farla sembrare una dodicenne.
2. Il costume del Leone era fatto di vera pelliccia di leone e pesava circa 45 kg.
Due addetti ogni sera dovevano lavarlo e asciugarlo.
3. Nei primi giorni di lavorazione l’Uomo di Latta era interpretato da Buddy Ebsen, che però finì in ospedale per una grave reazione allergica alla vernice metallica con cui veniva dipinto.
Venne sostituito da Jack Haley.
4. Nella scena della nevicata, per simulare la neve è stato usato dell’amianto.
5. Il cane Toto, in realtà una cagnolina di nome Terry, guadagnò più dei nani, infatti il suo compenso era 125 dollari a settimana, mentre quello dei nani 50.
6.I cavalli della Città di Smeraldo furono colorati con la gelatina, che si leccavano da dosso in continuazione.
7. Il trucco colorato della strega cattiva dell’Ovest era a base di ossido di rame ed essendo tossico, non ha permesso all’attrice Margaret Hamilton di nutrirsi di cibo solido per tutta la durata del film.
La Hamilton ha riportato anche molte ustioni per interpretare la scena in cui la strega scompare in una nube di fumo.
8. Per girare in Technicolor, l’illuminazione necessaria era così potente da portare la temperatura del set a quasi 40 gradi.
9. La Metro-Goldwym-Mayer pagò 75.000 dollari di diritti per l’opera letteraria di Baum.
Una cifra esorbitante per l’epoca, che fece desistere Walt Disney dal cercare di farci un film.
10. Victor Fleming girò gran parte del film ma poi passò alla regia di “Via col vento” e le scene in bianco e nero vennero dirette da un altro regista.
(Fonte FB Il CineGico)