MUMMIFICAZIONE – LE 8 FASI

Quali sono le 8 fasi del processo di mummificazione?

1. Purificare il corpo

Prima di iniziare il processo di imbalsamazione, il corpo viene lavato in acqua del Nilo e vino di palma.

2. Rimuovere gli organi interni

Viene praticata una piccola incisione sul lato sinistro del corpo e vengono rimossi il fegato, i polmoni, l’intestino e lo stomaco. Vengono poi lavati e confezionati in natron prima di essere messi in vasi canopi.

Il cuore viene lasciato nel corpo in quanto si ritiene che sia il centro dell’intelligenza, e sarà necessario nell’aldilà.

3. Eliminare il cervello

Un’asta viene inserita attraverso la narice nel cranio e utilizzata per rompere il cervello in modo che possa defluire dal naso.

Il liquido viene poi gettato via perché non si pensa che sia utile.

4. Lasciare asciugare

Il corpo è imbottito e ricoperto di natron, un tipo di sale, che assorbe l’umidità. Viene poi lasciato ad asciugare per 40 giorni.

5.Riempire il corpo

Ancora una volta, viene lavato in acqua del Nilo e ricoperto di oli per aiutare la pelle a rimanere elastica.

Il natron viene rimosso e il corpo viene poi imbottito con segatura e lino per renderlo più realistico.

6. Avvolgere nel lino

Prima la testa e il collo sono avvolti in strisce di lino, poi le dita delle mani e dei piedi.

Le braccia e le gambe sono avvolte separatamente prima di essere legate insieme. Come colla si usa la resina liquida.

7. Aggiungere amuleti

I ciondoli chiamati amuleti sono posizionati tra gli strati per proteggere il corpo durante il suo viaggio verso l’aldilà.

8. Dite una preghiera

Un sacerdote legge ad alta voce gli incantesimi mentre il corpo viene avvolto per allontanare gli spiriti maligni.

Spesso indossa una maschera di Anubi, il dio associato al processo di imbalsamazione e all’aldilà.

(Fonte FB Storia Egizia)