ADIDAS vs PUMA

MOMENTO CURIOSITÀ – ADIDAS vs PUMA

C’erano una volta, nella cittadina di Herzogenaurach, due fratelli: la loro non è una fiaba ma una storia di rivalità da cui sono nati due brand, Adidas e Puma.

I fratelli Dassler, Rudolf e Adolf negli anni ‘20 dalla lavanderia della madre fondano una fabbrica di scarpe. Nel ‘36 riescono a fornirle a diversi atleti tra cui il protagonista dei Giochi di Berlino, Jesse Owens.

L’idillio dura fino alla seconda Guerra Mondiale: l’azienda viene convertita e usata per produrre armi e Rudolph va al fronte mentre Adolph rimane. La fabbrica cessa di esistere nel 1948 quando Rudolf torna dal fronte.

Che succede? Questa è una domanda a cui nemmeno i nipoti (che oggi non gestiscono più i brand) sanno rispondere. Per molti Adolf venne a scoprire di una liaison tra Rudolf e sua moglie.

Motivi a parte la faida ebbe conseguenze su tutta Herzogenaurach: l’economia della cittadina girava proprio attorno alla fabbrica. Divisa dal fiume Aurach subì le conseguenze della scissione di famiglia: Adolf fondò Adidas e Rudi la Ruda, poi diventata Puma. A nord del fiume si stabilì Puma a sud Adidas.

Per gli abitanti diventò quasi obbligatorio scegliere da che parte stare: ogni brand aveva i suoi shop e si dice che in base alla fazione ci fossero pub e panettieri in cui andare, se si sceglieva Adidas non si poteva stare con Puma. Non esistevano nemmeno coppie con persone che non lavoravano per lo stesso brand.

La cittadina passò alla storia come la “città dei colli piegati” perché tutti guardavano il brand di scarpe indossato. Dopo la morte dei due fratelli la rivalità si protrasse. Il figlio di Rudolf, Armin, ad esempio, mise sotto contratto Puma Pelé rompendo un patto di non belligeranza e inasprendo i rapporti con il figlio di Adolf (poi fondatore di Arena).

O ancora il calciatore Matthäus non voleva accettare l’offerta del Bayern Monaco (team Adidas) perché il padre lavorava alla Puma.

La rivalità è diventata anche calcistica con l’FC Herzogenaurach sponsorizzato da Puma e l’ASV Herzogenaurach da Adidas.

L’ascia di guerra è stata deposta solo nel 2009 con un’amichevole (arbitrata dal sindaco) giocata con team misti: il pallone usato aveva entrambi i marchi.

 

(Fonte Will Media)