Quale evento non sono ancora in grado di spiegare gli scienziati?

Quale evento non sono ancora in grado di spiegare gli scienziati?

Ecco un evento accaduto 500 anni fa, che ancora lascia perplessi

 scienziati, storici e chiunque voglia capirlo.

Nel luglio 1518, nella città di Strasburgo, in Alsazia (oggi Francia), accadde qualcosa di inaspettato.

Una casalinga, chiamata Frau Troffea, uscì di casa sulla strada e iniziò a ballare. La gente lo trovava strano, compreso suo marito, ma nessuno gli dava molta attenzione.

Ha letteralmente ballato tutto il giorno fermandosi solo quando si addormentò a causa della stanchezza.

La mattina dopo, appena sveglia, riprese a ballare.

Questa volta la gente ha prestato attenzione perché era molto insolito; e si sono formò una folla per vederla ballare senza musica.

A questo punto, i suoi piedi erano già contusi e insanguinati, ma non sembrava intenzionata a fermarsi.

Ma, nei successivi 4 giorni, iniziò ad accadere qualcosa di ancora più strano.

Anche 34 persone hanno iniziato a ballare senza sosta.

Dopo 4 settimane si ritiene che fino a 400 persone stessero ballando in modo incontrollabile.

Coloro che non furono colpiti non ebbero idea di cosa fare poiché videro i propri vicini danzanti urlare di dolore e implorare aiuto, apparentemente non essendo in grado di fermare le loro mosse assassine.

Poiché a quel tempo era estate, morivano fino a 15 persone al giorno a causa del caldo, della disidratazione e dell’esaurimento.

Il consiglio comunale chiese l’aiuto dei medici locali per cercare di fermare questa follia e alla fine diagnosticarono “sangue caldo” ai poveri ballerini.

“Sangue caldo” significava che il cervello era surriscaldato, il che causava follia.

Ma non potevano usare il loro rimedio, il salasso, dal momento che le persone non potevano smettere di muoversi abbastanza a lungo da drenare un po ‘del loro sangue.

Così il consiglio decise di provare qualcos’altro.

Furono assunti musicisti e furono portate più persone in città per fare ifesta e cercare di stancare i ballerini.

Sembrava funzionare mentre le mosse del ballerino rallentavano, ma i musicisti assoldati decisero di cambiare il ritmo e suonare una canzone più allegra, facendo sì che gli abitanti del villaggio tornassero ancora una volta al ritmo precedente.

Vedendo che questo non funzionava, decisero che non si trattava di un caso di “sangue caldo”, era qualcosa di molto peggio…era una maledizione sulla città.

Una maledizione posta su di essa a causa di tutti i peccatori in essa.

Così il consiglio decise di agire. Chiusero tutte le case da gioco e i bordelli e bandirono dalla città tutti quelli che consideravano peccatori.

Erano così disperati che hanno persino reso illegale la musica e il ballo.

Ma, come probabilmente ti aspettavi, questo non ha impedito a quei piedi insanguinati e contusi di ballare.

Tutto ciò durò fino a settembre.

Fino ad oggi non si sa ancora cosa abbia causato questo, anche se ci sono alcune teorie come l’isteria di massa causata dall’estrema povertà e le superstizioni che circondano San Vito, che credevano li avesse maledetti.

E abbastanza sorprendentemente, questo è successo parecchie volte, in tutta Europa.

Ci furono epidemie simili nel 1247, 1278, 1375, 1381, 1428 e probabilmente altre che non furono documentate.

evento

evento

Ci sono stati casi in cui le persone non solo ballavano ma avevano allucinazioni e casi in cui gli afflitti erano tutti bambini.

Sono passati secoli dall’ultimo caso segnalato di The Dancing Plague, ma è ancora spaventoso pensarci poiché non c’è alcuna spiegazione sul perché sia successo fino ad oggi.

Grazie per aver letto.

(Fonte Web Matteo Isac trad. di Victor Gomes)