NERU PHUYT – IL PASTORE DELL’ANO 239 views - 22 Novembre 2021 – Pubblicato in: Articoli della settimana, Lo Sapevi che – Tags:

Ah gli Egizi, popolo ingegnoso ma anche molto originale nelle proprie pratiche quotidiane. Oggi vi faremo scoprire una chicca molto disgustosa…ma è dovere informativo!

Sapevate che all’epoca dei Faraoni, quindi all’epoca dei fasti, esisteva un compito da eseguire da parte di taluni che aveva lo scopo di garantire la salute del Faraone?

Ogni qualvolta il Faraone avesse avvertito la sensazione di avere una quantità di cibo in eccesso o di avere problemi intestinali, avrebbe semplicemente chiamato i suoi proctologi, chiamati “neru phuyt“, che significa “pastore dell’ano”.

Questi “proctologi” si occupavano da un lato di tutti i problemi legati alla zona “anale” tipo, non so, le emorroidi, e dall’altro, quando il Faraone mangiava più cibo del solito per facilitare la digestione, il proprio compito era quello di svuotare gli intestini del Faraone.

Gli incaricati della pulizia dell’ano ( i neru phuyt) inserivano una cannula (catetere) d’oro attraverso il retto del faraone e lasciavano che l’acqua  calda lo permeasse e recuperasse i residui della digestione poco mobili per così dire. L’atto dello svuotamento era un atto che rendeva il Dio Faraone più clemente ragion per cui il potersi prendere cura del suo intestino (ano) assumeva un privilegio, un onore che gli assicurava anche una certa garanzia di vita più agiata.

 

Non solo il divin Faraone si sottopose a tali trattamenti, ma spesso anche persone di ceto sociale più basso: l’unica differenza era che nel loro caso venivano usate bacchette cave al posto delle cannule d’oro per far scorrere l’acqua.

Questa immagine, sopra, mostra che il processo viene eseguito mettendo la cannula in bocca e aspirandola in modo deciso e forte: disgustoso è dir poco!

Tale “lavoro” è secondo voi da considerarsi  quello più sporco e peggiore della storia?

Conosci un lavoro altrettanto….”schifoso” o, magari, non propriamente dignitoso?

Nei commenti vi attendo numerosi!

© copyright 2021 – tutti i diritti sono riservati.