DENIGRARE

“A che scopo viviamo, se non per essere presi in giro dal nostro prossimo, e divertirci a nostra volta alle sue spalle?”  

Questa simpatica citazione di Jane Austen è volutamente provocatoria. C’è un limite tra il farsi prendere in giro (autoironia) da qualcuno nostro prossimo ed il lasciarsi calunniare al contempo no?Qui si vuole sottolineare l’atto denigratorio come sublimazione dell’offesa a prescindere, qui parliamo di denigrare e quindi di ben altro anche se il confine tra le azioni sopra evidenziate è molto sottile a volte.

Denigrare significa parlar male di qualcuno o di qualcosa, infangandone la reputazione o il valore, cercare di togliere con critiche il merito o il prestigio o il buon nome ad una persona oppure il pregio o il valore ad una cosa. Diffamare, quindi, o meglio offuscare la reputazione di qualcuno calunniandolo, con chiaro intento malevolo.

Non si denigra facendo critiche costruttive, ma volendo sminuire e infangare. In particolare è da notare che si denigra con le parole, non con comportamenti. Si possono fare affermazioni denigratorie verso un politico, si può denigrare l’acclamata opera prima di uno scrittore, si può veder denigrato il proprio onore da vili calunnie.

Il pregio di questa parola è il suo carattere compassato ma vivace, che torna straordinariamente comodo per sostituire sinonimi più volgari in cui spesso si resta impigliati quali ad esempio, diffamare, infamare contrapposto ad “incensare”, magnificare, lodare.

ETIMOLOGIA

La sua origine deriva dal verbo latino “denigrare” che voleva dire “annerire”, “render nero”, infatti, in senso figurato, denigrare una persona è come sporcarle la faccia di nero.

CITAZIONI FAMOSE

Io non mi sono nascosto invocando il 5° emendamento, benché la legge me ne riconoscesse il diritto; io sfido questa commissione a produrre testimonianze o prove contro di me e quando ciò non avvenga voglio sperare che si avrà la correttezza di riabilitare il mio nome con la stessa pubblicità con la quale è stato tanto diffamato.”

© copyright 2021 – tutti i diritti sono riservati.