CANCRO, DA KARKINOS 2.075 views - 28 Febbraio 2021 – Pubblicato in: Parole

ORIGINE DELLA PAROLA CANCRO

Nel IV secolo a.C. il medico greco Polibo, discepolo del grande Ippocrate, pensava che la salute dipendesse dal giusto bilanciamento di quattro fluidi

corporei, noti come “umori”: il sangue, il flegma, la bile gialla e la bile nera.

Secondo questa teoria, la presenza insufficiente o eccessiva di uno di questi quattro umori poteva rompere l’equilibrio interno causando una malattia.

Queste idee vennero riprese e ampliate qualche secolo dopo dal medico Galeno, che analizzò varie opere di Ippocrate e dei suoi discepoli rendendole ancor più celebri, tanto che la teoria degli umori rimase in voga fino all’Ottocento.

Grazie a Galeno, sappiamo per esempio che alcuni tumori erano considerati il risultato di un eccesso di bile nera in una parte del corpo. Per identificarli si usavano termini greci come “karkinos”, che significa “granchio”.

Il motivo fu spiegato dallo stesso Galeno: «Abbiamo visto spesso tumori al seno assomigliare molto a un granchio.

Come le zampe di questo animale sono disposte su entrambi i lati del corpo, così le vene stirate dall’ingrossamento innaturale somigliano proprio alla forma di un granchio».

In latino “karkinos” venne tradotto con “cancer”, da cui deriva il termine attuale “cancro”.

(Fonte FB Una pillola di storia antica al giorno)