ABRACADABRA 379 views - 2 Febbraio 2021 – Pubblicato in: Parole

“Abracadabra” – Un’esclamazione usata dai prestigiatori durante l’esecuzione di trucchi.

Quando i prestigiatori e i maghi arrivano al finale di un trucco ed esclamano ‘Abracadabra!’, l’implicazione è che un potere misterioso viene evocato per eseguire la magia richiesta.

Il popolo medievale credeva nella magia come fatto quotidiano e ogni evento insolito che non riusciva a spiegare era considerato il risultato di qualche forma d’incantesimo.

Usavano l’incantesimo ‘Abracadabra’ per scongiurare tali stregonerie e come rimedio per la cattiva salute.

La parola veniva recitata ripetutamente, ogni volta rimuovendo l’ultima lettera, finché non rimaneva solo la ‘a’.

Si credeva che la forza della malattia diminuisse man mano che la parola diventava più corta. Il fascino veniva anche scritto su carta e indossato in un amuleto o cucito nei vestiti.

Nessuno è sicuro dell’origine della parola ‘abracadabra’.

Ci sono diverse teorie che collocano la derivazione prima, tra cui:

– I saggi romani, in particolare Serenus Sammonicus, coniarono la parola e idearono la formula della parola ripetuta nel II secolo d.C.

– Essendo legato a un’altra parola magica – ‘abraxas’. Nel sistema greco di numerologia alfabetica questa parola è significativa in quanto contiene lettere che si sommano a 365, il numero di giorni dell’anno.

– La parola è di origine ebraica o aramaica, essendo derivata dalle parole ebraiche ‘ab’ (padre), ‘ben’ (figlio), e ‘ruach hakodesh’ (spirito santo), o dall’aramaico ‘avra kadavra’, che significa ‘sarà creato nelle mie parole’.

(Fonte Web N.Soares)