?????? ???????? ?? ????? ????? ????’ ?????? ????

Giovanni Maria Pala, musicista, per primo ha visto che disegnando le cinque linee di un pentagramma

attraverso il dipinto, le pagnotte di pane sul tavolo e le mani di Gesù e degli Apostoli potevano rappresentare ciascuna una nota musicale.
Questo si adatta alla relazione nel simbolismo cristiano tra il pane, che rappresenta il corpo di Cristo, e le mani, che sono usate per benedire il cibo, ha detto. Ma le note non avevano senso musicalmente fino a quando Pala non si rese conto che la partitura doveva essere letta da destra a sinistra, seguendo lo stile di scrittura particolare di Leonardo.
Nel suo libro – “La Musica Celata” – Pala descrive anche come ha trovato quello che dice sono altri indizi nel dipinto che rivelano il ritmo lento della composizione e la durata di ogni nota.
Il risultato è un “inno a Dio” di 40 secondi che Pala ha detto che suona meglio su un organo a canne, lo strumento più comunemente usato ai tempi di Leonardo per la musica spirituale. Un breve segmento tratto da un CD del brano conteneva un brano tipo Bach riprodotto sull’organo. Il tempo era quasi dolorosamente lento ma musicale.
(Fonte FB Il club dei pittori)