UROBORO – UN PARADOSSO SORPENDENTE

Il paradosso che mi ha sorpreso di più è quello del serpente che si morde la coda.

Funziona così:

Se un serpente inizia a mangiarsi la coda e finisce per mangiarsi tutto il corpo, dove sarebbe il serpente se fosse dentro il suo stomaco, che a sua volta è dentro di lui?

Il paradosso del serpente è stato usato fin dall’antichità in diverse parti del mondo, filosoficamente e religiosamente per esprimere l’infinito e il ritorno delle cose; un chiaro esempio è l’Uroboros.

L’uroboro è un simbolo che mostra un animale serpentino che ingoia la propria coda e forma un cerchio con il suo corpo.

L’uroboro simboleggia l’eterno ciclo delle cose, anche l’eterno sforzo, l’eterna lotta o lo sforzo inutile, perché il ciclo ricomincia nonostante le azioni per fermarlo. È anche illustrato in modo simile nella mitologia norrena dal serpente di Jormungand.

Si usa anche come espressione per illustrare l’idea di quanto si possa essere dannosi per se stessi a causa delle proprie caratteristiche o modi di agire.

Spero di esserti stato utile.

Buona giornata.

 

(Fonte Web Salvatore Cristiano)