L’ASINO CADUTO NEL POZZO

Si narra che un bel giorno di primavera, l’asino di un contadino cadde in un pozzo che non aveva ovviamente notato.

L’animale piangeva in modo struggente e pietoso per ore e ora mentre il contadino cercava una soluzione per tirarlo fuori.

Decise, così, di lasciar perdere poichè ogni sforzo sembrava vano e per di più l’animale era vecchio e il pozzo era comunque asciutto, quindi non valeva la pena provare a riprendere l’asino.

Quindi il contadino chiese ai suoi vicini di aiutarlo a tappare il pozzo e seppellire così il povero e sfortunato ciuchino; afferrarono tutti delle pale e iniziarono a gettare terra nel pozzo.

Da principio, quando l’asino si rese conto di cosa stesse succedendo, pianse in modo orribile ma, con sorpresa di tutti, poi si calmò ed emise qualche simpatico ed allegro raglio.

Pochi carichi di pale dopo, il contadino guardò in basso nel pozzo per vedere cosa stesse succedendo e rimase stupito di ciò che vide. Con ogni pala di terra che colpiva la sua schiena, l’asino se la scrollava di dosso e faceva un passo avanti.

Mentre i vicini dell’agricoltore continuavano a spalare terra sopra l’animale, lui continuava a scrollarlo di dosso e a farsi avanti. Ben presto, con sorpresa di tutti, l’asino si avvicinò al bordo del pozzo e trotterellò via.

L’asino aveva ben compreso che quale fosse il trucco per uscire dalla fossa: scrollarsi di dosso la terra e fare un bel passo in avanti!

La via d’uscita dal pozzo più profondo è non arrendersi mai, ma scrollarsi di dosso e fare un passo avanti.

Quello che ti succede non è importante quanto il modo in cui reagisci!

La vita ci mette tanti ostacoli sul nostro percorso, ma è necessario conoscere come sfruttare ogni situazione imprevista per crescere e andare avanti: invece di vedere ostacoli insormontabili, trasformiamo ognuno di quei momenti in un’esperienza unica!

Apprendimento da te stesso, superamento di te stesso ogni giorno senza lasciarsi paralizzare o annegare da qualche battuta d’arresto o imprevisto (prova) che la vita ti pone di fronte.

 

© copyright 2022 – tutti i diritti sono riservati.