IL CODEX GIGAS : LA BIBBIA DEL DIAVOLO 780 views - 7 Marzo 2021 – Pubblicato in: Lo Sapevi che

Che libro è il Codex Gigas?

Non esiste una storia ufficiale su chi abbia scritto il Codex Gigas, soprannominato la Bibbia del Diavolo;

 è un libro scritto a mano su 624 pagine di pergamena, trovato nel XIII secolo nel monastero benedettino di Podlazice in Boemia.

La versione più accreditata, fa risalire l’autore ad un monaco sconosciuto, chiamato Herman il recluso il quale, per aver infranto i voti monastici è stato condannato ad essere murato vivo.

Cercando di negoziare con i suoi aguzzini, si offrì di scrivere un libro capolavoro per rendere famoso il monastero; la stessa notte però, si è reso conto che non sarebbe stato in grado di finire il libro – ha quindi chiesto l’intervento del Diavolo a che lo aiutasse a finirlo.

Il diavolo acconsentì, ma in cambio pretese l’anima del monaco; il monaco quindi avrebbe disegnato sul libro il ritratto di Lucifero come ringraziamento. Il libro è lungo 92 cm – largo 50 e spesso 22 cm e pesa quasi 75 kg:

 

È il più grande manoscritto miniato medievale esistente al mondo; per questo la denominazione di Gigas o Libro Gigante, conservato nella King’s Library di Humlegården a Stoccolma, in Svezia.

Si trova descritta la totalità della Bibbia Vulgata, ad eccezione degli Atti degli Apostoli e dell’Apocalisse di Giovanni.

Esperti grafologi hanno studiato il testo e hanno scoperto che è stato effettivamente scritto da una sola mano; le stime rivelano che la scrittura avrebbe richiesto un minimo di cinque anni e altri quindici per le illustrazioni o miniature.

Il Codex Gigas è un pezzo di antichità storicamente prezioso e un’opera d’arte a sé stante.

Il libro è scritto in latino in perfetta calligrafia e contiene storie e resoconti storici con significati esoterici e trascendentali.

 

(Fonte Web Eugenio Carretta)