Cart 0

Grammatica

virgola si o no Continua a leggere...

LA VIRGOLA NON SI USA….

LA VIRGOLA La punteggiatura o interpunzione indica le pause del discorso mediante segni grafici  (la virgola, il punto, il punto e virgola, i due punti, il punto interrogativo, il punto esclamativo, i puntini di sospensione, le lineette, le parentesi, le virgolette),

Continua a leggere
completa le frasi Continua a leggere...

COMPLETA LE FRASI

FRASI fraṡe s. f. [dal lat. phrasis, gr. ϕράσις, der. di ϕράζω «dire»]. – 1. Espressione linguistica significativa: f. enunciativa, esclamativa, interrogativa, imperativa; f. compiuta, incompiuta. In linguistica, è da taluni intesa come sinon. di proposizione (non sarebbe quindi una frase né il periodo «penso, dunque sono», né la locuzione «menare il can per l’aia»); altri la definiscono un enunciato i cui costituenti (che possono essere anche uno solo, per es. un aggettivo come: stupendo!) devono avere una funzione e un’intonazione; per altri ancora è un segmento della catena parlata,…

Continua a leggere
participio passato Continua a leggere...

PARTICIPO PASSATO (seconda parte)

Il participio è un modo verbale molto vicino all’aggettivo e al sostantivo. Deve il suo nome al fatto che partecipa (in latino partem capit, cioè prende parte) a queste categorie. Ha in italiano due tempi, il presente e il passato. Gli usi del participio presente come verbo (volante, rimanente, partente) sono poco frequenti nelle lingue romanze, dove le forme hanno in genere più la funzione di aggettivi e sostantivi.

Continua a leggere
imperativo Continua a leggere...

IMPERATIVO

Imperativo Manifesti affissi nel Regno Unito durante la Seconda guerra mondiale recitavano gli imperativi (in corsivo) “Restate calmi e andate avanti” come esortazione alla popolazione. L’imperativo è un modo verbale. È usato per esprimere esortazioni e si distingue in questo dagli altri modi: se infatti l’indicativo o il condizionale (e normalmente il congiuntivo) vengono generalmente usati per le asserzioni, con l’imperativo si possono formulare divieti, preghiere o consigli in maniera più o meno perentoria:

Continua a leggere

Iscriviti alla newsletter

    Ho letto e capisco la Politica sulla privacy e sui cookies e accetto di ricevere comunicazioni commerciali personalizzate di Fenomenologia della lingua italiana.